Citta' di Santhia' - Provincia di Vercelli - Piemonte

domenica 9 dicembre 2018

Navigazione del sito

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Personaggi illustri » Sant'Ignazio da Santhià

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

Il santo del nostro territorio

Lorenzo Maurizio Belvisotti nacque a Santhià il 5 giugno 1686. Dopo gli studi a Vercelli, fu consacrato sacerdote nell’autunno del 1710. Il 24 maggio 1716 rivestì il saio cappuccino e, dopo un anno di noviziato, professò i voti solenni, assumendo il nome di “Ignazio da Santhià”.
Dopo aver trascorso la vita al servizio degli umili (a Torino, Mondovì, Asti, Bra, Saluzzo), morì il 22 settembre 1770, al Monte dei Cappuccini.
L’11 settembre 1777, a Torino, iniziò il «Processo ordinario sulla fama di santità, virtù e miracoli» di padre Ignazio. Questa prima parte dell’istruttoria si chiuse in tempi relativamente brevi, il 2 settembre 1780. Il successivo 6 settembre, a Moncalieri, Vittorio Amedeo III chiese a papa Pio VI l’introduzione della Causa a Roma e, il 23 febbraio 1782, lo stesso papa ordinò l’inizio del «Processo Apostolico».
Diversi anni dopo, il 19 marzo 1827, l’approvazione delle virtù di Ignazio fu decretata da papa Leone XII, il quale dichiarò che «padre Ignazio ha esercitato tutte le virtù in grado eroico».
Verso la fine dell’800, quando si sarebbe potuta portare a compimento la causa di beatificazione, tutti i testimoni dei miracoli operati da padre Ignazio erano morti. Si dovette così attendere il verificarsi di altri prodigi, provati da testi oculari sicuri, per poter riaprire il processo.
Questi si verificarono intorno alla metà del Novecento, quando vennero attestate due guarigioni avvenute grazie all’intercessione di padre Ignazio. La causa di beatificazione tornò così all’ordine del giorno: nel 1957 e nel 1963, a Saluzzo, si svolsero i processi sui due nuovi fatti miracolosi, e il 23 novembre 1965 fu firmato il decreto sui miracoli proposti per la beatificazione di Ignazio. La decisione della Commissione risultò favorevole e la beatificazione di padre Ignazio fu decretata da Paolo VI nel novembre 1965.
Il 17 aprile 1966, a Roma, si celebrò la Solenne Beatificazione. Infine, come tutti i santhiatesi ancora ben ricordano, il 19 maggio 2002 Giovanni Paolo II canonizzò il nostro padre Ignazio con una solenne cerimonia in piazza San Pietro, concludendo così un iter iniziato oltre 200 anni prima.







Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Santhià, Piazza Roma, 16
13048 Santhià (VC) - Telefono: 0161/936.111 Fax: 0161/936.231,
Fax per urgenze: 0161/936.233 da utilizzare per comunicazioni urgenti nei giorni festivi e dalle ore 12,30 del venerdì alle ore 09,00 del lunedì successivo.

C.F. 00325950020 - P.Iva: 00325950020
E-mail: segreteria@comune.santhia.vc.it   E-mail certificata: protocollo@pec.comune.santhia.vc.it