Accesso ai servizi

EMERGENZA CORONAVIRUS



EMERGENZA CORONAVIRUS


* BUONE PRATICHE

  • Indossare  la mascherina al chiuso e in caso di potenziali assembramenti
  • Divieto di assembramento
  • Distanziamento interpersonale
  • Igienizzare spesso le mani
* TIENI D'OCCHIO
NOTIZIE DALLA REGIONE (dati aggiornati in tempo reale)

NOTIZIE DAL GOVERNO


-----------------------------------------------------------
REGIONE PIEMONTE in Zona BIANCA
-----------------------------------------------------------



Aggiornamento del 10 SETTEMBRE 2021

INFO APERTURA SCUOLE 2021 - PRE SCUOLA - SCUOLABUS - SCUOLA IN PRESENZA - SANIFICAZIONE LOCALI - MENSA SCOLASTICA - AGGIORNAMENTO COVID 19 SANTHIÀ

 

Servizio Pre - Scuola

Viste le norme Covid, ad oggi non è possibile attivare il servizio di pre scuola L’attuale normativa, infatti, impedisce di aggregare gruppi di ragazzi appartenenti a classi diverse. Stiamo comunque cercando possibili soluzioni.

 

Servizio Scuolabus

Potrà avvenire in forma ridotta e sarà riservato agli alunni che risiedono più distanti dalle scuole. Info Ufficio Scuola 0161 936207 - Ufficio Cultura 0161 936229 scuola@comune.santhia.vc.it

 

Scuola in presenza

Ad oggi vogliamo tranquillizzare i genitori che tutti i bambini e ragazzi frequenteranno le lezioni in presenza.

 

Sanificazione dei locali scolastici

Abbiamo già programmato, con ditte specializzate del settore, la sanificazione e certificazione di tutti gli ambienti ed abbiamo avviato gli acquisti necessari concordati con il dirigente scolastico.

 

Mensa scolastica

La mensa sarà garantita come negli scorsi anni senza nessuna variazione costi a carico delle famiglie.

I costi aggiuntivi saranno a esclusivo carico dell'amministrazione comunale che ha già predisposto la copertura finanziaria.

 

Aggiornamento covid- 19

Attualmente sono tre i Santhiatese positivi (la settimana scorsa erano nove).

Due nostri concittadini stanno bene e come previsto dal protocollo sanitario stanno osservando la quarantena domiciliare, l'altro è ricoverato.



Aggiornamento del 12 agosto 2021

Sono 25.500 i vaccini effettuati a Santhià presso la Sede degli Alpini in via Michelangelo.Ad agosto il centro vaccinale effettuerà aperture in base alla programmazione ed al numero di chi si prenota, in calo perché molti sono in vacanza. Sono 26 i Santhiatesi deceduti positivi Covid dall'inizio della pandemia Sono 3916 tamponi effettuati a Santhià dall'inizio della pandemia A Santhià c'è un positivo a cui auguriamo pronta guarigione.

Info ed aggiornamenti costanti sull'emergenza sanitaria ancora in corso.

Aggiornamento del 5 agosto 2021

GREEN PASS, ISTRUZIONI PER L'USO
A partire dal 6 agosto con il Decreto Legge approvato il 27 Luglio 2021 il Green Pass diventerà obbligatorio per poter entrare in luoghi pubblici al chiuso, come bar o ristoranti, palestre, piscine, musei o concerti. In queste occasioni bisognerà portarlo con sé, cartaceo o digitale. Ecco spiegato cos'è, a cosa serve, come ottenerlo e la sua durata:

CHE COS'È?
Il Green Pass ("Certificazione verde") è un documento digitale rilasciato dal Ministero della Salute a chi:
  • è vaccinato, anche con solo la prima dose
  • chi ha ricevuto un test negativo al Coronavirus
  • è guarito dal Covid
Il Green Pass può essere stampato su carta o mostrato in digitale da un cellulare: grazie al QR code che contiene è possibile accertarne la veridicità

A COSA SERVE?
Dal 6 agosto 2021 servirà per accedere a qualsiasi servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, a spettacoli, eventi, musei, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni, parchi tematici, concorsi pubblici, ecc.

È richiesto per accedere a residenze sanitarie assistenziali e altre strutture e per spostarsi in entrata e in uscita dai territori in zona rossa e arancione

Dal 1º luglio la Certificazione verde è valida come EU digital COVID certificate e rende più semplice viaggiare da e per i paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen

COME SI OTTIENE?
Per ottenere il Green Pass servono il numero della Tessera Sanitaria, la sua scadenza e il codice AUTHCODE (codice univoco composto da numeri e lettere) ricevuto via email o SMS dal Ministero della Salute al contatto inserito al momento della prenotazione del vaccino o del test. Per scaricare la Certificazione dovrai inserire i dati sopra elencati sul sito del Ministerowww.dgc.gov.it

Se sei in possesso dell'Identità Digitale (Spid/Cie), puoi ottenerla anche scaricando AppImmuni o App IO

Se hai difficoltà ad accedere alla Certificazione con strumenti digitali, puoi rivolgerti al tuo medico, pediatra o farmacista, che potranno recuperare per te il Green pass grazie alla Tessera sanitaria, che dovrai portare con te

COSA FARE SE NON HAI RICEVUTO IL CODICE PUR AVENDONE I REQUISITI?
Se sei in possesso dei requisiti necessari, puoi recuperare il tuo codice Authcode sul sito del Ministero della Salute al link https://www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth

PER QUANTO TEMPO È VALIDO IL GREEN PASS?
Se hai ricevuto la prima dose del vaccino, è generato dal 12° giorno dopo la somministrazione e ha validità dal 15° giorno fino alla seconda dose

Se hai ricevuto la seconda dose, o in caso di dose unica per pregressa infezione da Covid-19, è generato entro un paio di giorni e ha validità per 270 giorni dalla somministrazione

Se hai ricevuto un vaccino monodose, è generato dal 15° giorno dopo la somministrazione e ha validità per 270 giorni

In caso di tampone negativo, è generato in poche ore e ha validità per 48 ore

In caso di guarigione da Covid-19, è generato entro il giorno seguente e ha validità per 180 giorni

Per ulteriori informazioni puoi consultare le Faq del Ministero della Salute: https://www.dgc.gov.it/web/faq.html



Aggiornamento del 26 luglio 2021
Dal 6 Agosto 2021 Green Pass obbligatorio in Italia, tutte le novità del Decreto Legge approvato dal Governo (Post Informativo)

Il green pass deve essere mostrato da tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni.

Sono esentati «i soggetti che hanno idonea certificazione medica».

Il decreto stabilisce che in zona bianca è valido il green pass ottenuto dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino e ha una validità di 9 mesi.

Nelle zone gialla, arancione e rossa il green pass ottenuto dopo la prima dose è valido per accedere a tutti «i servizi e le attività consentiti e alle condizioni previste per le singole zone».

 

Green pass con la prima dose

Ottiene il green pass chi ha ricevuto la prima dose di vaccino (dal 15mo giorno dall'iniezione), oppure ha un certificato di guarigione nei precedenti sei mesi, oppure ha effettuato un test molecolare o antigenico o salivare nelle 48 ore precedenti e ha avuto esito negativo. Per ottenere e scaricare il green pass bisogna aver ricevuto un sms con il codice authcode che dovrà essere inserito sulla pagina Internet dgc.gov.it oppure sulla app Immuni. Sulla app IO, invece, compare direttamente.

 

Agevolazioni per i tamponi

Il decreto stabilisce che «possono essere utilizzate le certificazioni rilasciate in formato cartaceo». Nel decreto è stato anche previsto che ci possano essere agevolazioni di tipo economico per l’effettuazione dei tamponi. L’articolo 5 del provvedimento stabilisce infatti che «il Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure contro il Covid-19 definisce d’intesa con il ministro della Salute un protocollo d’intesa con le farmacie e con le altre strutture sanitarie al fine di assicurare fino al 30 settembre 2021 la somministrazione di test antigenici rapidi a prezzi contenuti che tengano conto dei costi di acquisto».

 

Trasporti e occupazione

Per viaggiare in Italia al momento non sarà necessario esibire il green pass. Su treni, aerei e navi il governo ha deciso di rinviare l’entrata in vigore dell’obbligo di esibire la certificazione verde. Rimangono dunque le regole già previste che impongono il distanziamento per chi non è convivente sia per i posti a sedere, sia quando si sta in piedi. Obbligatorio anche indossare la mascherina per tutta la durata del viaggio. Si viaggia con capienza al 50 % sui treni anche se Italo ha già dotato i propri convogli dei filtri Hepa (High Efficiency Particulate Air filter) che «consentono il ricambio d’aria completo ogni 3 minuti in tutte le carrozze e flusso d’aerazione verticale». Si tratta del sistema già utilizzato da tutti gli aerei che per questo hanno sempre viaggiato a capienza completa. Rimane la capienza all’80 per cento sul trasporto pubblico — autobus, tram e metropolitane — dove è obbligatorio mantenere il distanziamento e indossare la mascherina. Le nuove regole per i trasporti saranno inserite in un decreto che sarà messo a punto la prossima settimana. Rimane infatti aperta all’interno del governo la discussione su eventuali obblighi vaccinali per il personale della scuola e per i lavoratori dipendenti.

 

Lo sport

Per svolgere l’attività sportiva al chiuso sarà obbligatorio esibire il green pass.

L’elenco delle attività comprende: piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive. Il decreto approvato dal governo prevede anche le capienze degli stadi e dei palazzetti dello sport nelle varie fasce di rischio «per le competizioni di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva». In zona bianca, «la capienza consentita non può essere superiore al 50 % di quella massima autorizzata all’aperto e al 30 % al chiuso». In zona gialla «la capienza consentita non può essere superiore al 25 % di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso». Rimangono validi i protocolli attualmente in vigore che prevedono l’assegnazione preventiva dei posti per consentire l’eventuale tracciamento dei casi positivi, il distanziamento quando ci sono gli assembramenti e comunque dei posti a sedere, ingressi separati dalle uscite, l’utilizzo della mascherina al chiuso. Il decreto prevede che «quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni previste dai protocolli, gli eventi e le competizioni sportivi si svolgono senza la presenza di pubblico».

 

Ristoranti e bar

In zona bianca si dovrà presentare il green pass se si vuole andare al ristorante al chiuso e negli altri locali come bar, pub, pasticcerie e gelaterie al chiuso e sedersi al tavolo.

Non sarà necessario il green pass per chi sta all’aperto.

Non sarà necessario il green pass per le consumazioni al bancone.

I dipendenti dei luoghi di ristorazione dovranno avere il green pass e indossare la mascherina.

Rimangono comunque validi i protocolli già in vigore e dunque quando si sta al chiuso — anche con il green pass — bisognerà indossare la mascherina quando non si sta al tavolo. Al chiuso è previsto un numero massimo di sei persone al tavolo. Per i banchetti seguenti le cerimonie civili e religiose il green pass era già stato previsto. Non c’è un numero massimo di persone a tavola. Il buffet rimane consentito «mediante somministrazione da parte di personale incaricato, escludendo la possibilità per gli ospiti di toccare quanto esposto». La modalità self-service può essere eventualmente consentita per buffet realizzati esclusivamente con prodotti confezionati in monodose. Il decreto prevede l’ingresso con il green pass «nelle zone gialla, arancione e rossa, laddove sia consentito e alle condizioni previste per le singole zone». In zona gialla si può andare nei ristoranti e nei bar al chiuso fino alle 18. In zona arancione e rossa i ristoranti sono aperti soltanto per l’asporto e la consegna a domicilio fino alle 22, i bar fino alle 18 , le vinerie e le enoteche fino alle 22.

 

Eventi e spettacoli

Il green pass sarà obbligatorio per numerose attività del tempo libero. La lista comprende: spettacoli aperti al pubblico, musei, istituti e luoghi della cultura, mostre, sagre e fiere, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi limitatamente alle attività al chiuso, sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò. Il decreto prevede che «in zona bianca e in zona gialla, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto, sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale». È obbligatorio indossare la mascherina e mantenere il distanziamento. In zona bianca «la capienza consentita non può essere superiore al 50 % di quella massima autorizzata all’aperto e al 30 % al chiuso nel caso di eventi con un numero di spettatori superiore rispettivamente a 5.000 all’aperto e 2.500 al chiuso». In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 50 % di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 2.500 per gli spettacoli all’aperto e a 1.000 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala». Se non si possono rispettare i protocolli «sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico».

 

Discoteche

Le discoteche rimangono chiuse.



Aggiornamento 9 luglio 2021

Santhià è ancora Covid Free, continuiamo a rispettare le regole.


Dati in Italia dell'8/7/2021
Tamponi effettuati 174.852 Positivi  1394Decessi  13
Campagna Vaccinale :206.515 dosi somministrate oggi in Italia.55.692.232 Totale dosi somministrate in Italia dall'inizio di avvio della Fase Vaccinale.33.502.055 Dosi Somministrate - Prima Dose22.190.177 Totale persone vaccinate in Italia (2 dosi o monodose)

"POMERIGGIO VACCINALE - young"
Venerdì 9 Luglio dalle 17.30 alle 20.30Sede Alpini Santhià, via Michelangelo

Disponibili ancora 100 vaccini Pfizer. 
È ancora possibile aderire al pomeriggio vaccinale aggiuntivo che avevo concordato con l'ASL di Vercelli, sono ancora disponibili 100 vaccini Pfizer per i Ragazzi dai 16 (anno 2005) a 29 anni, per aderire basterà telefonare allo 0161 936 111 giovedì 8 e venerdì 9 Luglio al mattino dalle ore 9 alle ore 12.

Ricordate che per eventuali cambi di data sul richiamo il SISP - ASL Vercelli si rende disponibile a questa possibilità.
Essendo Santhià un centro vaccinale territoriale, anche i non residenti possono farne richiesta.

Fase vaccinale diffusa, unica strada per uscire dalla pandemia.



Aggiornamento 28 giugno 2021

Da oggi, Stop Mascherine all'aperto

Ecco quando sarà necessario indossarla

Dopo il parere positivo del Cts, il ministro Speranza ha firmato l'ordinanza che dà la possibilità di non indossare mascherine all’aria aperta dal 28 giugno. Il provvedimento è valido fino al 31 luglio 2021. Necessarie, invece, in negozi, bar, luna park, fiere, mercatini, ristoranti, aerei, treni e tutti gli altri mezzi pubblici. Resta comunque obbligatorio usarle anche all’aperto nei casi in cui non è possibile mantenere le distanze di sicurezza

 

Negozi e centri commerciali

La mascherina va utilizzata anche in tutti i luoghi chiusi come i negozi: quando si entra è obbligatorio indossarla, così come lo è quando si arriva nei centri commerciali.

Ristoranti e bar

Per i locali pubblici non cambia nulla: nel momento in cui il cliente è al chiuso può togliere la mascherina soltanto quando è seduto al tavola. Rimane obbligatorio indossarla quando ci si alza per andare al bagno, per uscire o per avvicinarsi alla cassa. I camerieri e tutto il personale avranno l’obbligo di tenerla sempre e comunque. Anche quando il locale è all’aperto

Treni e aerei 

L’uso della mascherina resta obbligatorio per viaggiare: su aerei e treni le regole non cambiano, anche se la capienza dei vagoni è stata portata all’80 per cento. Naso e bocca devono essere coperti per tutta la durata del viaggio.

Mezzi pubblici 

Soltanto alla fermata dell’autobus si può togliere la mascherina, sempre che non si crei un assembramento. In ogni caso, una volta a bordo bisognerà indossarla e tenerla per la durata del tragitto, come in ogni altro luogo chiuso.



Aggiornamento 7 giugno 2021

Piemonte ancora in Zona Gialla da Lunedì 7 a Domenica 13 Giugno.

Lunedì 7 Giugno 2021 il coprifuoco in Zona Gialla sarà dalla mezzanotte alle 5.


ULTIME NOVITÀ DEL DECRETO LEGGE
DL DEL 17 MAGGIO 2021, Decreto Legge Riaperture

Di seguito le principali novità :

Coprifuoco , dall’entrata in vigore del decreto, il divieto di spostamenti dovuti a motivi diversi da quelli di lavoro, necessità o salute, attualmente previsto dalle ore 22.00 alle 5.00, sarà ridotto di un’ora, rimanendo quindi valido dalle 23.00 alle 5.00. A partire dal 7 giugno 2021, sarà valido dalle ore 24.00 alle 5.00. Dal 21 giugno 2021 sarà completamente abolito;

Bar e Ristoranti  Dal 1° giugno sarà possibile consumare cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le 18.00, fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti;

Centri Commerciali  dal 22 maggio, tutti gli esercizi presenti nei mercati, centri commerciali, gallerie e parchi commerciali potranno restare aperti anche nei giorni festivi e prefestivi;

Palestre  riaprono dal 24 maggio, anziché dal 1° giugno.

Piscine e Centri Benessere  dal 1° luglio potranno riaprire le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere, nel rispetto delle linee guide e dei protocolli;

Competizioni ed Eventi Sportivi  dal 1° giugno all’aperto e dal 1° luglio al chiuso, sarà consentita la presenza di pubblico, nei limiti già previsti (25 per cento della capienza massima, con il limite di 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso), per tutte le competizioni o eventi sportivi (non solo a quelli di interesse nazionale);
dal 22 maggio sarà possibile riaprire gli impianti di risalita in montagna, nel rispetto delle linee guida di settore;

Sale Giochi  dal 1° luglio sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò potranno riaprire al pubblico;

Parchi Tematici  parchi tematici e di divertimento potranno riaprire al pubblico dal 15 giugno, anziché dal 1° luglio;

Attività Culturali  tutte le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi saranno di nuovo possibili dal 1° luglio;

Ricevimenti e Cerimonie  dal 15 giugno saranno possibili, anche al chiuso, le feste e i ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, tramite uso della "green card".

Sale da Ballo  Restano sospese le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso;

Corsi di Formazione  dal 1° luglio sarà nuovamente possibile tenere corsi di formazione pubblici e privati in presenza.


DOMENICA 9 MAGGIO 2021 ORE 15.30
AGGIORNAMENTO EMERGENZA SANITARIA COVID-19 SANTHIÀ
Sono 25 attualmente i Santhiatesi positivi al coronavirus.
Positivi in leggero aumento negli ultimi 5 giorni.
Dei 25, Quattro in Ospedale.
Dei 25, 2 con età inferiore ai 17 anni.
Sono 3408 i Santhiatesi che hanno effettuato almeno un tampone dall'inizio della pandemia.
Sono 26 i nostri concittadini deceduti positivi al covid-19 dall'inizio della pandemia.

SCUOLE
Nidi - Aperti
Scuole Materne Aperte
Scuole Elementari - Aperte
Scuole Medie - Aperte
Scuole Superiori - Aperte 70 % in Presenza
Scuole Aperte per i Ragazzi con percorso formativo speciale e laboratori.
Attualmente in quarantena c'è una classe dell' ITIS.

VACCINAZIONI
Per l’adesione alla vaccinazioni attraverso il portale www.IlPiemonteTivaccina.it
Nuovo centro vaccinale anti covid-19 presso la Sede degli Alpini di Santhià sita in via Michelangelo n 29 bis (in funzione da Giovedì 18 Marzo 2021).
Prospetto Fase Vaccinale a Santhià :
Sede Alpini il 10/11/12/13/14/15.

TAMPONI
Tamponi Molecolari in Pit Stop Drive In presso il piazzale dell'ex palazzina ambulatori ASL in via Matteotti il mercoledì ed il venerdi, solo se segnalati dal medico di famiglia o dal sisp Asl - Vercelli.

Tamponi Rapidi in città presso la Sede AVIS Santhià in via Dante, Info Farmacia Comunale e Farmacia dott Prando in Corso Nuova Italia - Santhià.
-------------------------------------------

MARTEDÌ 27 APRILE 2021 ORE 8 - AGGIORNAMENTO EMERGENZA SANITARIA COVID-19 SANTHIÀ

Provincia di Vercelli in Zona Gialla.
Aggiornamento Emergenza Sanitaria covid-19 Santhià.
Sono 28 attualmente i Santhiatesi positivi al coronavirus.
Positivi in diminuzione negli ultimi Quaranta giorni, il 19 Marzo erano 84. Dei 28, Due in Ospedale.Dei 28, 4 con età inferiore ai 17 anni.
Sono 3286 i Santhiatesi che hanno effettuato almeno un tampone dall'inizio della pandemia.
Sono 25 i nostri concittadini deceduti positivi al covid-19 dall'inizio della pandemia.

SCUOLE
Nidi - Aperti
Scuole Materne - Aperte
Scuole Elementari - Aperte
Scuole Medie - Aperte
Scuole Superiori - Aperte 70 % in Presenza
Scuole Aperte per i Bambini e Ragazzi con percorso formativo speciale e laboratori.
NB. Attualmente ci sono tre classi delle Scuole Medie in quarantena.

VACCINI
Tutti i nostri Ospiti ed Operatori della Casa di Riposo di Santhià sono stati vaccinati.
Tutti gli Operatori Sanitari del Territorio Santhiatese sono stati vaccinati.

Da Lunedì 15 Marzo 2021al via l’adesione alla vaccinazione per gli over 70 (fascia 70-79anni) attraverso il portale www.IlPiemonteTivaccina.it.

Da Lunedì 15 Marzo 2021 i medici di famiglia hanno iniziato a caricare le adesioni alla vaccinazione anche per le 13 tipologie di estremamente vulnerabili individuate dal piano nazionale.

Nuovo centro vaccinale anti covid-19 presso la Sede degli Alpini di Santhià sita in via Michelangelo n 29 bis (in funzione da Giovedì 18 Marzo 2021).

Prospetto Fase Vaccinale a Santhià:
Sede Alpini il 26 /28 /28 / 30 Aprile 2021

TAMPONI
Tamponi Molecolari in Pit Stop Drive In presso il piazzale dell'ex palazzina ambulatori ASL in via Matteotti il mercoledì ed il venerdi, solo se segnalati dal medico di famiglia o dal sisp Asl - Vercelli.

 Tamponi Rapidi in città presso la Sede AVIS Santhià in via Dante, Info Farmacia Comunale e Farmacia dott Prando in Corso Nuova Italia - Santhià.

 

LUNEDÌ 12 APRILE 2021 - PIEMONTE IN ZONA ARANCIONE (ESCLUSE LE PROVINCE DI TORINO E CUNEO) :
Dati settimanali di Giovedì 8, validati Venerdì 9 Aprile dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità confermano un progressivo miglioramento della situazione epidemiologica in Piemonte, Il valore Rt è infatti sceso ulteriormente sotto l’1, attestandosi a 0.9 per l’Rt puntuale e a 0.88 per l’Rt medio. Si riduce il numero di nuovi casi segnalati e anche il numero di focolai attivi o nuovi.
La pressione ospedaliera resta alta, ma in fase di stabilizzazione (59% l’occupazione dei posti di terapia intensiva e 67% l’occupazione dei posti letto ordinari). A conferma del quadro in sensibile miglioramento, anche i dati trasmessi ieri a Roma dalla Regione Piemonte vedono l’incidenza scendere sotto il valore soglia di allerta di 250 casi ogni 100.000 abitanti.
Con questi parametri il Piemonte torna in Zona Arancione già da Lunedì 12 Aprile 2021, escluse le Province di Torino e di Cuneo.

Cosa si può fare in Zona Arancione
Nelle Aree Arancioni ci si potrà spostare solo all'interno del proprio Comune, dalle 5 alle 22. Oltre questi limiti d'orario e di territorio, sarò possibile spostarsi solo per Lavoro, Salute, Necessità ed Urgenze. Chi vive in un comune fino a 5mila abitanti, potrà muoversi liberamente, tra le 5 e le 22, entro i 30 chilometri dal confine del proprio Comune. Resta vietato lo spostamento verso i capoluoghi di provincia.
È consentito lo spostamento verso un'abitazione privata abitata nel Territorio Comunale una sola volta al giorno per due persone adulte eccetto minori.

SCUOLE Nidi - Aperti
Scuole Elementari - Aperte
Scuole Medie - Aperte
Scuole Superiori - Aperte al 50%
Percorsi didattici speciali e laboratori garantiti.

Trasporti - al 50 % della capienza

Bar, gelaterie e pasticcerie Chiusi.
Asporto consentito dalle 5 alle 18.
Divieto della vendita da asporto per i bar a partire dalle 18.
Consegna al domicilio senza limitazioni orarie.

Ristoranti Chiusi.
Asporto Consentito dalle 5 alle 22.
Consegna a domicilio sempre consentita.

NEGOZI
Aperti Librerie, Estetisti, Parrucchieri, Negozi al dettaglio e di abbigliamento, per adulti e bambini, saranno normalmente aperti mentre resteranno chiusi, di sabato e domenica, i centri commerciali. Al loro interno potranno aprire solo supermercati, farmacie, parafarmacie e tabacchi.

Chiusi teatri, gallerie d’arte, musei, palestre, piscine e cinema.

Attività fisica e motoria  permessa anche lontano da casa, a patto che sia entro i confini del proprio comune. Sì a passeggiate /attività motoria al parco, sui sentieri di campagna, in montagna, in città e nei centri sportivi con spazi all’aperto compresi nel territorio di amministrazione del comune di residenza/domicilio. Attività sportiva (corsa e bicicletta) concessa anche attraversando altri Comuni solo se con partenza ed arrivo dal Comune dove si è partiti.

Mercato Settimanale Martedì sia alimentare che merciologico.

Seconde Case
L'ultimo Decreto Legge prevede la possibilità di spostarsi per andare nelle seconde case, prima di farlo però meglio consultare i siti delle Regioni per verificare se ci sono Ordinanze Regionali che lo vietino.

COPRIFUOCO
Coprifuoco Notturno resta in vigore sempre dalle 22 di sera fino alle 5 del mattino.

Duomo -Aperto

Cimitero - Aperto

Municipio - Aperto su appuntamento 0161936211 - 0161936241

Ufficio Postale - Aperto al mattino

Polizia Locale in servizio +39 329 750 6781

Presidio Sanitario - Aperto

Supermercati - Aperti, si entra uno per ogni nucleo familiare.

Parchi e Giardini Pubblici - Aperti ma con :
Possibile Utilizzo Giochi
Possibile Utilizzo Attrezzature Sportive.
Divieto pic nic di gruppo.
Divieto di assembramento
Attività motoria concessa
Attività sportiva concessa





------------------------------------------
* INFO MUNICIPIO

Per richieste, info o segnalazioni che riguardano il coronavirus: tutti i giorni alle ore 9 allo 0161936211, oppure il mercoledì dalle 9 alle 12.

Municipio - Accesso solo su Prenotazione

Info o appuntamenti :
Ufficio Stato Civile
Tel. 0161/936.209
Fax: 0161/936231
E-mail: statocivile@comune.santhia.vc.it
PEC: protocollo@pec.comune.santhia.vc.it

Ufficio Ragioneria
Tel. 0161/936214
Fax: 0161/931329
E-mail: ragioneria@comune.santhia.vc.it

Ufficio Segreteria
Tel. 0161/936211
Fax: 0161/921066
E-mail: segreteria@comune.santhia.vc.it

Ufficio Polizia Locale
Tel. 0161-936222
Fax: 0161/936233
E-mail: poliziamunicipale@comune.santhia.vc.it
PEC: polizialocale@pec.comune.santhia.vc.it

Ufficio Tributi
Tel. 0161/936227
Fax: 0161/931329
E-mail: tributi@comune.santhia.vc.it

Ufficio Tecnico Manutentivo
Tel. 0161/936219
Fax: 0161/936231
E-mail: manutenzione@comune.santhia.vc.it

Ufficio Tecnico Urbanistico
Tel. 0161/936216 - 0161/936228
Fax: 0161/931329
E-mail:edilizia@comune.santhia.vc.it; segreteria.urbanistica@comune.santhia.vc.it

Ufficio Istruzione, Cultura, Turismo
Tel. 0161/936207
Fax: 0161/931329
E-mail: scuola@comune.santhia.vc.it

Ufficio Tecnico Lavori Pubblici
Tel. 0161/936218
E-mail: lavoripubblici@comune.santhia.vc.it

Ufficio Commercio
Tel. 0161/936202
Fax: 0161/921066
E-mail: commercio@comune.santhia.vc.it

Ufficio Sport
Tel. 0161/936239
E-mail: sport@comune.santhia.vc.it

Ufficio Personale
Tel. 0161/936223
Fax: 0161 936231 - 921066
E-mail: personale@comune.santhia.vc.it

Segretario Generale
Tel. 0161/936111
Fax: 0161.921066


________LINK UTILI



Collegamenti:
QUI trovate gli avvisi "Aggiornamenti" pubblicati su questo sito dal gemnaio 2021
QUI trovate gli avvisi "Aggiornamenti" pubblicati su questo sito dal 13 ottobre 2020
QUI trovate gli avvisi "Aggiornamenti" pubblicati su questo sito dal 3 giugno al 12 ottobre 2020
QUI trovate gli avvisi "Aggiornamenti" pubblicati su questo sito dal 26 aprile al 2 giugno 2020
QUI trovate gli avvisi "Aggiornamenti" pubblicati su questo sito dal 2 al 26 aprile 2020
QUI trovate gli avvisi "Aggiornamenti" pubblicati su questo sito dal 8 marzo al 2 aprile 2020
QUI trovate gli avvisi "Aggiornamenti" pubblicati su questo sito dal 29 febbraio all' 8 marzo 2020


Area Tematica: